Spedizione gratuita per ordini superiori a 79 EUR

Ci trovi anche su

torna su
Allevamento di Lumache Lodi - Azienda Matteo Premoli - HELUMA

Questo tipo di attività, noto come allevamento delle lumache, è riconosciuto come una sotto-categoria dell’agricoltura che si occupa di crescere e nutrire i molluschi Elicidi – gasteropodi terrestri, da cui deriva il nome Elicicoltura.

Sappiamo che da secoli le lumache (o chiocciole), catturate e non allevate, sono state un piatto prelibato fin dalla preistoria, oppure cibo per rettili e altri animali.
In più, la loro bava era nota già presso i Greci per le sue proprietà dermatologiche.
Una risorsa che ancora oggi desta attenzione, anche se con modalità differenti e con vere e proprie “colture”…

Allevamenti di lumache in Italia

Il termine elicicoltura o allevamento di lumache, nei tempi moderni significa un’attività sviluppata in modo organizzato, per servire la gastronomia o la cosmetica.
I gusci delle lumache, inoltre, possono essere venduti come decorazione per la forma a conchiglia; mentre le uova di lumaca vengono prodotte per essere presentate come fossero un tipo di caviale, in alcuni particolari menu.

Allevamento di Lumache Lodi - Azienda Matteo Premoli - HELUMA

Allevamento di Lumache – Azienda Heluma

Se un tempo, quindi, mangiare lumache era percepito come un privilegio riservato alle élite – oppure ai contadini che “andavano a lumache” dopo la pioggia – ormai le statistiche mostrano che gli allevamenti di chiocciole sono in aumento negli ultimi anni, anche in Italia.

Nel nostro paese, diverse elicicolture sono importanti per la cosmesi. Oltre alle specie commestibili, alcune varietà di questi molluschi vengono allevate solo per ricavarne la preziosa bava – utile per creme, sieri, lozioni e detergenti.

Come impresa dedicata alla formulazione di cosmetici alla bava di lumaca, Heluma fa riferimento ai migliori allevatori di lumache italiani, che utilizzano delle tecniche di estrazione evolute. Nelle strutture si adopera un ciclo di allevamento che impedisce le contaminazioni, chiuso e controllato. Da qui si ottengono delle estrazioni tramite un sistema che salvaguarda il benessere dell’animale, con una elicicoltura cruelty free.

La bava di lumaca ottenuta, avrà una bassa carica batterica e un Ph acido, ed è molto ricca di elementi benefici per la pelle.

Quali specie vengono destinate all’elicicoltura

Le specie di lumache commestibili più diffuse sono Helix pomatia e Helix aspersa, utilizzate in gastronomia. A volte queste specie sono anche chiamate lumache da giardino, ma tra le due è la Helix aspersa quella più ricca di di mucopolisaccaridi e sostanze utili per il benessere e la bellezza pelle (allontoina, acido glicolico, collagene, elastina, peptidi, etc.).

Allevamento di Lumache Lodi - Azienda Matteo Premoli - HELUMA

Allevamento di Lumache – Azienda Heluma

Sappiamo che questa specie vive in quasi tutto il mondo, adattandosi bene a molte condizioni climatiche tra sabbie, foreste, campi. La chiocciola Helix aspersa viene considerata matura quando il guscio arriva a 30-45 mm di diametro, e ha una vita da 2 a 5 anni.
Negli allevamenti per lumache dedicati alla bava per la cosmesi, il suo ciclo vitale viene rispettato per evitare delle prassi dannose alla vita animale.

Come si allevano le lumache

In un buon allevamento, le lumache devono alimentarsi a dovere, ed essere in grado di muoversi su superfici diverse – producono molta bava di lumaca per poter fare questo comodamente.
Per aiutarle a produrre abbastanza muco, il loro ambiente deve avere un’alta percentuale di umidità; perciò, sarà necessario annaffiare costantemente le aree di riproduzione.

La temperatura e la composizione del terreno, inoltre, giocano un ruolo molto importante, dato che le lumache amano il calore oltre all’umidità. Per un allevamento è ideale stare tra i 16 e i 22 °C, e per questo gli allevamenti di lumache in Italia devono creare stutture dove non si alzi troppo il termometro.

Nelle elicicolture le lumache vengono nutrite fino a raggiungere il peso corretto, la forma e la durezza del guscio ideali; e fino al momento in cui sarà possibile estrarre la bava – detta anche mucina di lumaca.

La forma biologicamente più attiva di mucina di lumaca, comunemente usata nei prodotti per la cura della pelle, deriva dalle ghiandole.
Queste secernono diversi tipi di muco, contenente proteine, calcio, pigmenti e lipidi, e con effetti diversi (bava con effetto riparatore, secrezione con effetti antibiotici, con effetto penetrativo che può pulire la pelle in profondità).

Il lavoro degli allevatori di lumache, quindi, sarà quello di conoscere ed estrarre la bava più adeguata per le preparazioni cosmetiche o dermatologiche che avverranno nei nostri laboratori.